Web Marketing

imparare il web marketing

I quattro pilastri del marketing - 1. Product – quali sono i prodotti e i servizi che offriamo? - 2. Price – quali sono i nostri prezzi, e quali quelli dei nostri competitor? – 3. Place – dove propongo i prodotti da vendere? - 4. Promotion – cosa usiamo per promuovere il nostro lavoro?

il marketing

L’e-commerce che non utilizza il marketing, non funziona.

I quattro pilastri del marketing (le 4P):
1. Productquali sono i prodotti e i servizi che offriamo?
il prodotto va inteso anche come “marchio”, se la nostra ditta è conosciuta venderà meglio di una ditta sconosciuta che offre lo stesso prodotto

2. Pricequali sono i nostri prezzi, e quali quelli dei nostri competitor?
un prezzo più caro deve essere giustificato da un servizio o da una qualità migliore

3. Placedove propongo i prodotti da vendere?
una ditta che vende cipolle, con sede a a Tropea, venderà di più di un’analoga ditta con sede a Milano. Da dove proviene la merce? Da dove la spediamo? Quali sono i tempi di consegna?

4. Promotioncosa usiamo per promuovere il nostro lavoro?
se non siamo conosciuti, perché qualcuno dovrebbe comprare da noi? I canali di marketing possono essere quelli tradizionali o quelli legati al web. Ogni azienda sceglierà una strategia adeguata al suo budget.


Anche il nostro “marchio” ha un ruolo nelle capacità di far funzionare un e-commerce.</p> <p>Fanno parte del nostro marketing le pubbliche relazioni, il merchandising ed eventuali sponsorizzazioni.

il Web Marketing

Cosa si può fare sul web per farsi conoscere

  • pubblicità con banner su altri siti
  • utilizzare siti comparatori, aderire a portali per mostrare il prodotto (es. Booking)
  • vendere anche su altri portali marketplace (Amazon, Ebay, portali locali), ma è utile solo per farsi conoscere, costi e commissioni non rendono vantaggioso limitarsi ad essi
  • utilizzare i social media, indispensabili per mostrare la vitalità di un’azienda
  • usare il mail marketing, dobbiamo contattare, farci conosce ed offrire. Ma con intelligenza, è vietato dalla legge ed è controproducente spedire mail pubblicitarie
  • usare il pay per click, può essere utile pagare i motori di ricerca per portare gente sul nostro sito, usando “parole chiave” scelte con cura
  • sempre utile ottimizzare il sito per motori di ricerca (S.E.O.), per avere il sito posizionato in prima pagina di Google, almeno con certe “parole chiave”

Attenzione ai testi duplicati, penalizzano il sito (un problema per il droppshipping ma anche per la rivendita di prodotti già presenti su altri siti). SERVONO CONTENUTI UNICI, altrimenti il motore di ricerca non indicizza le pagine e rischia di penalizzare l’intero sito.

Anche il comportamento del visitatore sul nostro sito è fondamentale, Google capisce come visita il sito, se i visitatori non navigano su più pagine dell’e-commerce, probabilmente non lo apprezzano, quindi Google lo penalizza automaticamente. Ecco perché è necessario fare un sito che sia anche bello e interessante.